Centomila luci al Led per un rinnovamento all’insegna del risparmio energetico ma anche della bellezza. È quanto sta avvenendo nella basilica di San Pietro in Vaticano grazie all’impianto installato cinque giorni fa.

I lavori di progettazione e installazione dell’impianto Led sono stati realizzati da Osram, che ha operato su un progetto di fatto unico. Sono stati utilizzati di più di settecentoottanta apparecchi e centomila Led. A ciò si aggiunge un sistema di controllo della luce stessa, grazie a cui si può cambiare il setting dell’illuminazione sulla base delle esigenze.

Ti potrebbe interessare anche: Louvre, è boom di visitatori nel 2018. Merito anche di Beyoncé

Il cardinale Giuseppe Bertello, presidente dello stato della Città del Vaticano, fa sapere che l’impianto è stato applicato anche “seguendo anche le indicazioni della Laudato sì“, la famosa enciclica sull’ambiente di papa Francesco. Tuttavia le esigenze di sostenibilità ambientale non richiedono affatto un sacrificio alla valorizzazione del patrimonio artistico della struttura. Anzi, le nuove luci riescono a illuminare parti architettoniche di solito lasciate all’ombra. L’effetto è a dir poco suggestivo.

La tecnologia di illuminazione della basilica di San Pietro è un capolavoro di cui siamo orgogliosi. Il progetto dimostra che far convivere storia e tecnologia è possibile, se si possiedono le conoscenze giuste“: così Olaf Berlien, ceo di Osram, durante la presentazione al pubblico. Gli fa eco l’arciprete della basilica di San Pietro, il cardinale Angelo Comastri: “Il nuovo impianto risponde perfettamente alle esigenze di culto, preghiera e celebrazione, in particolare quando è presente il Santo Padre. Ma abbiamo raggiunto anche un altro scopo grazie a questa illuminazione intelligente: la possibilità di ammirare la bellezza architettonica della Basilica“.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here