In un’intervista concessa al Rolling Stone, Checco Zalone racconta di essere pronto a tornare sul grande schermo a tre anni di distanza da Quo Vado?.

Torna a far parlare di se Luca Medici, meglio conosciuto come Checco Zalone. Il comico pugliese è stato intervistato al Rolling Stone e ha raccontato dei suoi progetti futuri. A gennaio comincerà a lavorare sul suo primo film da regista: il titolo provvisorio è L’amico di scorta e racconterà di un viaggio personale tra l’Italia e l’Africa. Tratterà dell’immigrazione ma non sarà un film politico: “Con tutta la cattiveria e il fascismo che c’è in giro”, spiega Zalone.

zalone
Il comico durante le sessioni di registrazione della colonna sonora di Moschettieri del Re

Tuttavia ha voluto commentare l’attuale clima politico esprimendo la sua opinione, decisamente fuori dal coro. “Non è più irriverente prendere per il culo Salvini o Di Maio. Già si prendono per il culo da soli”, sostiene il comico. “Far ridere prendendo un personaggio in auge ormai è quasi impossibile, più che altro perché si servono dei nostri stessi media e li sentiamo vicini”.

Zalone nel frattempo ha composto la colonna sonora di Moschettieri del Re, il nuovo film di Giovanni Veronesi. La pellicola uscirà nelle sale il 27 dicembre.


Il trailer del film Moschettieri del Re

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here