Si dice spesso come la realtà superi la fantasia. Talvolta, però, ciò capita in senso positivo. È il caso di Robert Downey jr., pronto a emulare il personaggio cinematografico che più l’ha reso popolare.

Infatti l’interprete di Tony Stark (alias Iron Man) della saga degli “Avengers” ha da poco lanciato un progetto chiamato “Footprint Coalition“, che punta a utilizzare le nuove tecnologie per aiutare la Terra. Esattamente come il suo personaggio cinematografico, Robert Downey jr. sostiene l’innovazione scientifica – magari non per costruirsi un’armatura per combattere nemici alieni, ma per sostenere lotte più “umane”.

Ti potrebbe interessare anche: “Ad Astra”, il trailer: Brad Pitt alla ricerca del padre nello spazio

Tra robotica e nanotecnologia, potremmo ripulire il pianeta in modo significativo, se non totalmente, in dieci anni“, ha spiegato l’attore dal palco della re:Mars, una conferenza che si tiene in questi giorni a Las Vegas, organizzata da Amazon, che mette insieme i maggiori esperti mondiali di robotica e Intelligenza artificiale. “Ho intenzione di passare i prossimi mesi a mettere insieme questo progetto in modo appropriato e riunire intorno a me persone competenti”, spiega l’attore, “Tra 11 anni, quando ne avrò 65 anni, se avremo inciso anche solo un po’ in questa grande minaccia che incombe sul nostro futuro, farò la più grande festa di pensionamento che si sia mai vista“.

Downey
Robert Downey Jr. nel ruolo di Tony Stark in “Captain America: Civil War”

Non è la prima volta che Robert Downey Jr. si mobilita su questo fronte, insieme alla moglie Susan ha realizzato una serie di documentari incentrati sui temi ambientali. E non è l’unico attore ad essersi mostrato sensibile su questi temi oltre che disponibile a profondere un impegno economico in prima persona. A testimonianza del fatto che, supereroi, si può essere anche nella realtà e non solo al cinema.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here