L’Inter ha perso la pazienza con Mauro Icardi. Lo si era capito ieri, quando il club annunciava in modo clamoroso il ritiro della fascia da capitano all’attaccante argentino. Ma ora spuntano nuovi dettagli.

Stando al Corriere della sera, l’Inter avrebbe fatto seguire alla punizione un vero e proprio ultimatum. Il tema è ovviamente quello del rinnovo del contratto e dei continui tira-e-molla mediatici effettuati dalla moglie e procuratrice di Icardi, Wanda Nara. L’attaccante ex-Sampdoria guadagna quattro milioni di euro l’anno e ne chiede dieci. L’Inter avrebbe fatto sapere di non voler andare oltre i sette. In caso di rifiuto si aprirebbero le porte alla cessione.

Ti potrebbe interessare anche: Napoli, telenovela finita: Hamsik firma per i cinesi del Dalian

A seguire con attenzione la vicenda sono alcune big europee come Psg, Manchester United e Real Madrid. Ma una spettatrice d’eccezione resta la Juventus che, come confermato da Fabio Paratici e dalla stessa Wanda Nara, già l’estate scorsa provava a portare Icardi a Torino. L’Inter lo valuta tra gli 80 e i 90 milioni ma nell’affare potrebbe rientrare Paulo Dybala, scontento in bianconero.

Sempre il Corriere riporta la notizia di un vertice straordinario a casa Icardi, con l’entourage del giocatore impegnato a studiare il da farsi. Allo studio potrebbe esserci la ricerca di una soluzione per una pacifica convivenza in vista del mercato estivo, che potrebbe portare Icardi via da Milano.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here