Midterm – I democratici avanzano lentamente alla Camera, i repubblicani dovrebbero mantenere la maggioranza al Senato, ma con gran parte dei seggi chiusi. In America è ancora too early to call per decretare l’esito delle elezioni di Midterm

Forte l’affluenza per le elezioni di midterm, a giudicare dall’estensione dell’apertura dei seggi dove all’orario previsto per la chiusura restavano consistenti file (anche sotto la pioggia) e anche valutando gli exit polls che hanno registrato moltissimi elettori alla loro prima volta alle urne per il voto di metà mandato. Un voto annunciato come referendum su Donald Trump, e come tale confermato dai rilevamenti all’uscita dai seggi.

House
Gli indizi, in attesa di conferma, di una possibile ‘onda blu’ in arrivo al Congresso di Washington vengono dalla Virginia, dove Jennifer Wexton ha sconfitto la repubblicana Barbara Comstock, la prima repubblicana della serata elettorale a perdere un seggio alla Camera. Un secondo seggio è stato strappato al Gop in Florida, dove a Miami Donna Shalala, ex ministro dell’amministrazione di Bill Clinton, ha strappato ai repubblicani una poltrona alla Camera (sono 23 complessivamente i seggi che i democratici devono conquistare per ottenere la maggioranza in questo ramo del Congresso). (leggi le prime proiezioni)

Senate
Quanto al Senato
, dove ai democratici servirebbero solo due seggi per ribaltare la maggioranza, in Florida in un tesissimo testa a testa sembra prevalere il repubblicano Ron DeSantis sul democratico Andrew Gillum, sindaco di Tallahassee, che sperava di diventare il primo governatore afroamericano dello Stato. E il senatore democratico Joe Donnelly non ce l’ha fatta contro il repubblicano Mike Braun in Indiana. Netto invece il vantaggio della stella nascente dei democratici Beto O’Rourke sul senatore Ted Cruz, l’ex candidato repubblicano alle elezioni presidenziali del 2016.

midterm Sarah Sanders
Sarah Sanders

Stasera possiamo continuare sul sentiero della prosperità per l’America e della sicurezza americana o possiamo andare indietro”. Ha commentato così la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, mentre i seggi stavano chiudendo in molti stati americani. La portavoce ha detto che il presidente Donald Trump e la first lady Melania seguono l’andamento del voto davanti alla tv con famiglia e amici. Sanders ha anche ricordato il grande impegno del presidente durante la campagna elettorale. Trump ha detto che il voto di metà mandato sarebbe stato un voto su di lui e lo hanno confermato gli elettori ai seggi. Secondo le dichiarazioni raccolte all’uscita delle urne per un early exit poll, due terzi dei votanti ha detto di essere andato alle urne per esprimere un voto sul presidente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here