Una sorta di risarcimento alla memoria di Michael Jackson e un contraltare al documentario-scandalo che a breve promette di gettare ombre sulla vita del Re del pop.

Difficilmente si può presentare in altra maniera “Michael Jackson: The Rise and Fall”, il progetto annunciato ieri dalla Bbc. Un documentario sulla vita e la carriera del cantante statunitense che non si dovrebbe focalizzare sulle accuse di abusi sessuali su minori. Sarà quindi di segno contrario rispetto a “Leaving Neverland” di Dan Reed, presentato nell’ultima edizione del Sundance Film Festival e che sarà trasmesso negli Usa il 3 e 4 marzo dall’emittente Hbo.

Ti potrebbe interessare anche: “Leaving Neverland”, possibile sequel per il film-scandalo su Michael Jackson

“Michael Jackson: The Rise and Fall” sarà diretto dal giornalista investigativo Jacques Peretti, già autore di due precedenti documentari sul cantante: “Michael Jackson’s Last Days: What Really Happened” (2009) e “Michael Jackson’s Secret Hollywood” (2011). Il direttore di Bbc Two, Patrick Holland, dichiara: “Paretti è uno dei più importanti esperti di Michael Jackson e della sua turbolenta vita ed eredità. Quando è venuto da noi con l’idea di riesaminarlo dieci anni dopo la sua morte siamo stati immediatamente conquistati dal progetto. Sapevamo che non si sarebbe tirato indietro rispetto alle controversie che circondano il cantante”.

Non si conoscono tuttavia ancore le date della produzione e della pubblicazione del documentario. Negli scorsi giorni la fondazione intitolata a Jackson, la Jackson Estate, ha sporto denuncia nei confronti di Hbo per l’intenzione di trasmettere “Leaving Neverland”. Un prodotto definito come una “maratona unilaterale di propaganda” e basata non sui fatti, bensì sul sensazionalismo.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here