I Mondiali di Aare (Svezia) cominciano col botto per la compagine azzurra dello sci alpino, che vede Sofia Goggia compiere un’impresa e sfiorarne una ancora più grande.

La campionessa originaria di Bergamo si classifica infatti seconda nella gara del SuperG che dà inizio al torneo. Prima di lei c’è solo la fenomenale statunitense Mikaela Shiffrin. Ma il distacco tra le due è minimo, anzi miserrimo: solo due centesimi di secondo. Terza classificata è la svizzera Corinne Suter, distanziata a sua volta da Sofia Goggia da ulteriori due centesimi. A dimostrazione di una gara equilibratissima e di alto livello.

Ti potrebbe interessare anche: Manuel Bortuzzo, il dramma: resterà paralizzato

Sono troppo felice“, così Sofia Goggia, visibilmente soddisfatta del risultato: “Ho avuto troppo rispetto nella parte alta, ma c’è da dire che c’era vento e magari non è stato così per tutte. Poi da metà in giù ho dato tutto, è stata una gioia immensa essere su questa pista e in questa gara oggi“.

Goggia
Sofia Goggia (a sinistra) con Lindsey Vonn

La gara è caratterizzata in negativo anche dall’incidente occorso a Lindsey Vonn. La sciatrice statunitense, prossima al ritiro, esce sulla diagonale e vola nelle reti di protezione. Resta a terra per molti secondi, suscitando l’apprensione di colleghi e tifosi. La gara viene interrotta per qualche minuto, dopodiché Lindsey Vonn si rialza e arriva al traguardo con le sue gambe. Salutata da un accorato applauso.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here