Un thriller appassionante, di quelli che si leggono d’estate sotto l’ombrellone. Solo che è tutto vero, e incredibile: la cittadina britannica di Herne Bay, nota località turistica, è alle prese con un bizzarro emulo di Jack lo Squartatore.

Infatti da mesi un vandalo perseguita una piccola libreria a Herne Bay, nel Kent, strappando a metà le pagine di dozzine di libri per poi riposizionarli sullo scaffale. Una pratica, quella del danneggiamento dei libri, purtroppo non ignota a nessuna latitudine. Ma qui assurta a livelli impressionanti. Stando a Ryan Campbell, responsabile della libreria perseguitata, la Demelza, i libri danneggiati a partire da aprile sarebbero stati circa 100.

Ti potrebbe interessare anche: «Razzista e misogino»: così i bibliotecari americani rinnegano Dewey, il loro padre nobile

«Pensiamo che succeda da pochi mesi ma è difficile da dire – spiega Campbell al Guardian -. Se trovi un libro danneggiato in una libreria di volumi di seconda mano, non ci fai caso. Perciò ci abbiamo messo un po’ a capire che stava succedendo qualcosa». Campbell spiega che i casi stanno diventando sempre più frequenti e hanno conseguenze molto negative: la libreria – tecnicamente, un charity shop – dà sostegno a bambini con gravi problemi di salute e registra danni per centinaia di sterline.

libri
Nick Rogers, store manager della libreria Demelza

Il serial killer dei libri sembra avere una certa continuità, come rileva Campbell: «Non sono Sherlock Holmes, ma il suo modus operandi consiste nello strappare le pagine a metà in senso orizzontale», spiega, notando inoltre che il vandalo colpisce i volumi meno esposti e in particolare nella sezione dei gialli. La polizia sarebbe stata già allertata e «i membri dello staff sono ultra-vigili», con tanto di sistema di videosorveglianza. Ma ancora non sarebbe stato trovato nessun possibile sospetto.

Insomma, un autentico giallo dai contorni grotteschi. Scritto da un bravo scrittore, potrebbe venirne fuori un ottimo romanzo da leggere in estate.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here