La Scala non come punto di ritrovo dell’élite, ma come istituzione aperta alla società tutta di Milano: è questo lo spirito dell’iniziativa partita oggi e che porterà il Tempio della musica meneghina nei luoghi più inaspettati.

Parte oggi “La Scala fa Scuola. Un Coro in Città“, progetto promosso da Accademia Teatro alla Scala e Fondazione Tim con il Patrocinio del Comune di Milano e con la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia. Il suo fine è di portare nelle scuole del capoluogo lombardo docenti preparati nella disciplina della didattica corale per incentivare alla cultura musicale attraverso la creazione di cori di voci bianche.

Ti potrebbe interessare anche: Il “Summertime 2019” della Casa del Jazz a Roma: concerti e omaggi ai grandi

Il Teatro alla Scala, attraverso la sua Accademia, esce dunque dalle proprie mura e, realizzando dieci laboratori corali nell’arco dell’anno scolastico 2019-2020 in altrettante scuole primarie, rende accessibile la cultura musicale a chi difficilmente vi si avvicinerebbe. Il progetto verrà realizzato nelle seguenti scuole milanesi: Istituto Ciresola (Via Padova), Istituto Arcadia (Gratosoglio), Istituto Narcisi (Giambellino), Istituto Via Maffucci (Maciachini), Istituto Val Lagarina (Quarto Oggiaro), Istituto Sorelle Agazzi (Comasina), Istituto Bruno Munari (San Siro-Baggio), Istituto Sottocorno (Mecenate), Istituto Sandro Pertini (Greco-Bicocca) e Istituto Tommaso Grossi (Corvetto).

Scala

Da quest’esperienza nasceranno cori di circa 25 bambini ciascuno che il 31 maggio del prossimo anno si esibiranno tutti insieme con il coro delle voci bianche della Scala nel palco principale del teatro. “Apprezzo la capacità della Scala di aprirsi e allinearsi alla città” ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, alla presentazione dell’iniziativa.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here