Le proposte di legge del Movimento 5 stelle sulla legalizzazione della cannabis “non passeranno mai”.

A dirlo è il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini, a margine dell’inaugurazione della sede dell’Ugl a Milano. Il tema, ha sottolineato Salvini, “non è nel contratto di governo”. Una posizione condivisa da altri esponenti del suo partito e già emersa nei giorni scorsi.

Il titolare del Viminale, dimostrandosi irremovibile, ha ulteriormente ribattuto in una diretta Facebook: “Se dobbiamo sconfiggere davvero la criminalità togliamo dalle strade la prostituzione a cielo aperto, come fanno in altri paesi. Pensiamo a questo piuttosto che pensare a legalizzare le canne”.

Le dichiarazione del ministro alla Famiglia e disabilità Fontana

Il Movimento ha presentato tre ddl in Senato a firma Matteo Mantero per rendere legale la coltivazione fino a quattro piante. Ma sul tema si era già innescata la polemica, con il ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana che ha detto: “Le proposte sulla legalizzazione dell’uso della cannabis non sono concordate. È un tema che non è nel contratto del governo e che non è nell’agenda della Lega”.  Contrarietà è stata espressa anche da Forza Italia, mentre il Pd ha parlato della necessità di svolgere un referendum sul tema.

Potrebbe interessarti anche: Alla scoperta di Easyjoint, chi acquista cannabis light è davvero un fattone?

La reazione degli altri partiti

La ‘provocazione’ del M5s lascia di stucco anche le altre forze politiche. Se i Radicali plaudono all’iniziativa ricordando che già dal 2016 giace in Parlamento una proposta di legge di iniziativa popolare presentata a loro nome, dell’Associazione Coscioni e di altre organizzazioni, il Pd resta cauto. “Non ci sono droghe di serie A e B. Sono tutte pericolose e su un tema così importante non ci si può limitare a un dibattito parlamentare, serve un referendum” propone il dem Stefano Pedica. Nettamente contraria è invece Forza Italia. “Non passerà mai” avverte Maurizio Gasparri mentre Andrea Mandelli argomenta: “L’idea che la Cannabis non sia nociva è sbagliata”.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here