L’11 febbraio si celebra la giornata internazionale per le donne nella scienza (International Day of Women and Girls in Science), istituita nel 2015 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per promuovere la piena ed equa partecipazione di donne e ragazze nelle scienze, in materia di istruzione, formazione, occupazione e processi decisionali. Anche quest’anno l’Istituto nazionale di fisica nucleare porta il suo contributo con eventi organizzati in diverse parti d’Italia.

I Laboratori nazionali di Frascati (Roma) – si legge sul sito dell’Infn (Istituto nazionale fisica nucleare) – organizzano un incontro aperto a studentesse e studenti di scuole secondarie di secondo grado: “STEM anche io!”.

Nel corso dell’evento sei scienziate racconteranno la loro storia lavorativa e i successi ottenuti nell’ambito delle loro attività di ricerca, dall’astrofisica alla fisica delle particelle, dalla materia oscura alle onde gravitazionali.

Potrebbe inetressarti anche: L’interazione tra robotica e neuroscienza per aiutare la mente umana

I Laboratori nazionali di Legnaro (Padova) ospiteranno la mostra “Lise Chi?” dedicata alla scienziata di origine austriaca che diede un contributo fondamentale alle conoscenze teoriche sulla fissione nucleare, Lise Meitner. La mostra, a cura di Simona Cerrato di Sissa Medialab, sarà ai laboratori fino al 30 aprile.

A Cagliari e Cosenza si terrà un anticipo delle Masterclass di fisica delle particelle, l’iniziativa coordinata in Italia dall’Infn e organizzata dall’International Particle physics outreach group (Ippog). Durante le Masterclass le giovani studentesse si cimenteranno con i veri dati del Cern e si confronteranno poi in videoconferenza con le loro coetanee che in altri Paesi hanno svolto gli stessi esercizi.

In particolare le 60 ragazze di scuole superiori e la classe di ragazze di scuola media che parteciperanno alla Masterclass di Cagliari si collegheranno con Rio De Janeiro, e le oltre 50 studentesse che frequenteranno la Masterclass di Cosenza si confronteranno con le colleghe di Praga, Lund, San Paolo e Madrid.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here