Facebook non è più il monarca assoluto dei social. O, almeno, in Italia. Lo rivela una recente indagine sulle abitudini dei nostri connazionali sul web.

In Italia YouTube sorpassa Facebook: a dicembre 35 milioni di italiani avrebbero fatto un accesso alla piattaforma di Google contro i 34.958.000 che hanno visitato il social network di Zuckerberg. Lo rivela l’analisi condotta da Vincenzo Cosenza, esperto di social media e autore del blog Vincos.it, a partire dai dati di Audiweb powered by Nielsen. In terza posizione c’è Instagram, seguono LinkedIn e Pinterest.

Dati sorprendenti ma da prendere con cautela. Infatti Facebook detiene ancora il primato per utenti attivi (31 milioni), “sicuramente di più di quelli di YouTube, mai svelati”, rileva Cosenza. È primo anche per il tempo speso dagli utenti italiani: in media, oltre 14 ore al mese per utente. YouTube sarebbe usato in media per cinque ore e 20 minuti al mese, a poca distanza c’è Instagram che tiene occupati gli italiani per circa cinque ore. La vera sorpresa è Tik Tok, l’app cinese di video molto popolare tra i giovanissimi nella fascia di età tra i 10 e i 18 anni, “che seppur con un’audience ancora limitata, riesce a coinvolgere i teenager per circa due ore e mezza al mese”. Con 500 milioni di abbonati, fra cui 2,5 in Francia (4 mln in Italia), Tik Tok è l’applicazione più scaricata al mondo e sorpassa già i giganti Snapchat, Facebook e Instagram.

Ti potrebbe interessare anche: Astronomia, ecco la prima foto di un buco nero: conferma la relatività di Einstein

A completare il podio, dopo YouTube e Facebook, c’è Instagram che continua a crescere, coinvolgendo nuovi utenti e raggiungendo 24,4 milioni di italiani. Un incremento del 61 per cento rispetto al 2017. Segue LinkedIn con un’audience di circa 16,5 milioni di persone (+69 per cento in un anno). La sorpresa è Pinterest “che pur volando sotto il radar dei mass media, riesce a sviluppare un pubblico di 12,3 milioni di persone, facendo registrare la crescita maggiore: +142 per cento in un anno“, sottolinea l’esperto. Cresce anche Twitter arrivando a superare i 9 milioni e portandosi ai livelli del 2014. Chiudono la classifica Tumblr con 2,6 milioni di audience (+40 per cento), Snapchat con circa 2,4 milioni, ma con un tasso di crescita annuale del 25 per cento e Tik Tok che avrebbe 750.000 visitatori (anche se i dati ufficiali parlano di 2,4 milioni di utenti attivi al mese).

Riguardo il tempo speso, leggermente sopra i 60 minuti di utilizzo si piazza Twitter, mentre immediatamente sotto l’ora troviamo Tumblr (49 minuti) e Pinterest (48 minuti). Snapchat tiene gli utenti coinvolti per circa 28 minuti, mentre LinkedIn soltanto 13 minuti al mese. “Per queste ultime piattaforme è plausibile attendere delle mosse atte ad incrementare l’engagement dei propri utenti con giochi e contenuti video originali prodotti da partner o creator. Insomma l’unico modo per sopravvivere allo strapotere dei giganti sarà quello di attuare strategie volte a prosperare nella propria nicchia”, conclude Vincenzo Cosenza.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here