Un piccolo cambiamento nel mondo della musica e dello spettacolo, un passaggio epocale invece per quello della radio italiana. Così si può definire l’addio di Dj Albertino a Radio Deejay.

Lo speaker Alberto di Molfetta lascia infatti Radio Deejay dopo più di trent’anni. Da domani non sarà quindi più presente nell’appuntamento ormai tradizionale delle 14. Diventerà così il direttore artistico di M2o come già ampiamente annunciato lo scorso 11 dicembre 2018. Lunedì lo stesso Albertino commentava il suo cambiamento di rotta: “Oggi è lunedì 25 febbraio, è il 56esimo giorno dell’anno. Quella che inizia oggi è la nona settimana del 2019, l’ultima su Radio Deejay tutti i giorni – così nel corso della puntata del programma Everyday – Alla fine del 2019 mancano 309 giorni, all’inizio della nuov M2o 41. Da lunedì 1 aprile infatti cambiamo radio, ma non è così drammatico come sembra. State calmi, sono già agitato io. Intanto cominciamo a pregare i santi del giorno”.

Ti potrebbe interessare anche: Mogol, stoccata a Mahmood: “Testi deboli, venga a studiare da me”

Il fratello Linus (alias Pasquale Di Molfetta) ha voluto così omaggiare su Instagram l’addio dello storico conduttore con il quale lavora dalla nascita di Radio Deejay: “Oggi, come ormai saprete, è il suo “quasi” ultimo giorno a Radio Deejay. Dico quasi perché in realtà non sparirà del tutto, continuerà ad andare in onda da noi con una cosa sua, ma è l’ultimo giorno del suo appuntamento quotidiano alle 14”.

View this post on Instagram

Le nostre vite sono fatte di snodi, di momenti delicati, di cambiamenti, di occasioni. Oggi è uno di questi, per me, per voi, per la mia radio. E per mio fratello. Che per me è Alberto, non Albertino, così come io per lui sono Linuccio, non Linus. Oggi, come ormai saprete, è il suo “quasi” ultimo giorno a Radio Deejay. Dico quasi perché in realtà non sparirà del tutto, continuerà ad andare in onda da noi con una cosa sua, ma è l’ultimo giorno del suo appuntamento quotidiano alle 14. Era il programma più vecchio della radio, in onda a quell’ora dalla primavera del 1984. Ma, come dicevo, la vita (per fortuna) è fatta anche di cambiamenti, che sono il motore della nostra esistenza. Quelli che ci impediscono di appassire o di spegnerci andando a sfumare. Da lunedì Alberto comincia una nuova avventura, diventando il Direttore di M2O, una radio che probabilmente adesso come adesso gli somiglia un po’ di più e nella quale potrà rinnovarsi rimanendo quello di sempre. Un po’ lo invidio, per l’occasione di lavorare su un foglio completamente bianco. E un po’ mi mancherà, così come a voi. Non fisicamente, visto che lavorerà sempre nel nostro stesso edificio. E visto che siamo sempre stati colleghi di poche parole, come tutti i fratelli. Mi mancherà saperlo dalla mia parte, anche se in quella sua maniera ironica e apparentemente distaccata. In fondo è sempre stato il mio primo giudice, fin dagli inizi. Buona fortuna Alba. Bella lì.

A post shared by Linus (@linus_dj) on

Linus ricorda che quello di Albertino “era il programma più vecchio della radio, in onda a quell’ora dalla primavera del 1984. Ma, come dicevo, la vita (per fortuna) è fatta anche di cambiamenti, che sono il motore della nostra esistenza. Quelli che ci impediscono di appassire o di spegnerci andando a sfumare”. Classe ’62, Dj Albertino comincerà così una nuova avventura professionale, prendendo in M2o il posto finora occupato da Fabrizio Tamburini.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here