Si chiama Operazione Aderlass la ventata di scandalo che sta travolgendo in queste ore il ciclismo. Secondo il Corriere della Sera e il quotidiano francese Le Monde, anche Alessandro Petacchi sarebbe entrato in rapporti con il dottore Mark Schmidt, al centro di un’indagine per doping.

Il nome di Alessandro Petacchi, vincitore di 22 tappe al Giro d’Italia e della Milano-Sanremo del 2005, sarebbe stato fatto dallo stesso medico Mark Schmidt (ancora in cella) e confermate da Danilo Hondo – ex ciclista, oggi manager della selezione svizzera under-23. Si sarebbe parlato di una serie di trasfusioni effettuate tra le stagioni 2012 e 2013, quando Petacchi vestiva la maglia della Lampre e aveva come guida lo stesso Hondo.

Ti potrebbe interessare anche: Serie A2, Copral Muri Antichi torna alla vittoria: 8-7 sul Vis Nova

Petacchi nel frattempo, al Corriere, smentisce il suo coinvolgimento: “Scopro da voi che questo Mark Schmidt era medico sociale del Team Milram quando ci correvo io. Forse seguiva gli atleti tedeschi: io non l’ho mai visto o conosciuto. Non sono mai andato nel suo studio, in Germania o in altri luoghi. Non ho mai fatto una trasfusione di sangue. E non ho idea del motivo per cui compaia il mio nome in questo dossier”. Da quest’anno Petacchi è diventato commentatore tecnico della Rai e in questi giorni è impegnato nelle telecronache del Giro d’Italia. Già nel 2008 era stato squalificato per un anno per valori anomali di salbutamolo nella tappa del Giro 2007 con arrivo a Pinerolo.

Petacchi
Danilo Hondo

Questa mattina sono emersi anche i nomi di Kristian Koren della Bahrain Merida, attualmente impegnato al Giro d’Italia, Borut Bozic, ritirato nel 2018 e oggi direttore sportivo sempre della stessa squadra di Nibali e Kristin Durasek della Uae Emirates, impegnato al Giro della California. L’inchiesta Aderlass, partita dall’Austria, adesso si è estesa anche altre nazioni. Si tratta di Slovenia, Germania ma anche Italia con oltre 20 persone coinvolte in cinque discipline sportive.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here