Duaa vive con la sua famiglia ad Aleppo, in Siria, e ha un sogno: da grande vuole fare la dentista

Il sogno di Duaa
Sin dalla nascita è affetta da una paralisi che la costringe su una sedia a rotelle. La sua famiglia – padre, madre e altri 6 tra fratelli e sorelle – vive a Salah Addin, un sobborgo nella periferia est di Aleppo ed è molto povera. Duaa non è mai andata a scuola, e raramente esce di casa. Le sue giornate trascorrono stando sulla soglia di casa e guardando la gente che passa, dalla mattina al tramonto. Questa è stata la sua vita, fino a quando dei ragazzini del vicinato non le hanno proposto di andare con loro a visitare un Centro di aggregazione sociale, dove si teneva un corso che sembrava molto interessante.

sogno
Duaa insieme a una delle sue nuove amiche – ©UNICEF/UN0142921/Al-Issa

Amo questo corso, qui ho fatto nuove amicizie e imparato un sacco di cose – dice Duaa agli attivisti Unicef – Ho continuato a frequentare i nuovi amici anche dopo il corso. E ho imparato a leggere!”

Duaa ha fatto enormi progressi – riferisce Rayan, il suo tutor al corso –  acquisendo la consapevolezza di avere dei sogni e di poterli realizzare. E il suo è diventare dentista”.

Secondo l’Unicef, si stima che in Siria siano circa un milione e mezzo le persone affette da qualche tipo di disabilità. Ogni mese 30.000 nuovi casi si aggiungono a questa cifra spaventosa, principalmente quale conseguenza diretta delle ostilità o per incidenti dovuti a mine e ordigni inesplosi.

In tutto, si calcola che siano 3,3 milioni i bambini e adolescenti siriani che vivono in zone infestate da questi ordigni.

Potrebbe interessarti anche “In prigione nel deserto”, la vita di Reema Iqbal in un campo Isis

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here