Oms

acqua

Unicef e Oms avvertono: «Un terzo della popolazione mondiale non ha acqua potabile»

Quando diciamo che una cosa è facile come bere un bicchier d'acqua non ci rendiamo conto del fatto che una gran percentuale della popolazione del mondo non sa minimamente di cosa stiamo parlando. Lo rivela uno studio da poco pubblicato. Nel mondo, una persona su tre non ha accesso all'acqua potabile sicura. È lo sconvolgente risultato del rapporto "Progress on...
Piano nazionale delle cronicità

Piano nazionale delle cronicità: ecco cosa prevede il documento presentato alla Camera

Lo scorso 6 febbraio 2019, il Consiglio nazionale dell'Ordine degli Psicologi ha presentato il nuovo Piano nazionale delle cronicità (Pnc). Ecco cosa prevede. Le persone con malattia cronica (definite dall’Oms “persone con problemi di salute che richiedono un trattamento continuo durante un periodo di tempo da anni a decadi”) sono aumentate e saranno in progressivo aumento nei prossimi anni, con...
Oms

L’Oms ha pubblicato il Rapporto sulla salute mentale: in Italia si spendono 75 euro...

  L'Oms ha pubblicato l'Atlante sulla salute mentale con i dati aggiornati al 2017. I livelli di spesa pubblica in questo settore sono molto bassi nei paesi a basso e medio reddito. La spesa pubblica per la salute mentale è inferiore a 1 dollaro Usa pro capite nei paesi a reddito medio-basso, mentre nei paesi a reddito alto si spende...
migranti

Oms: “I migranti non portano malattie. Le prendono in Europa”

I migranti sono spesso in buona salute, ma “sono sottoposti al rischio di ammalarsi durante il viaggio o il soggiorno nei paesi di accoglienza a causa delle cattive condizioni di vita”. È quanto risulta dal rapporto pubblicato dall'Organizzazione mondiale della sanità. "I migranti e rifugiati che tentano di raggiungere l’Europa non portano malattie". È questa la principale conclusione del primo...

Oms: “L’accapparramento di beni è un disturbo medico”

Lo scorso 15 agosto l'Oms riconosce per la prima volta l'”accaparramento di beni” come disturbo medico. Il disturbo da accumulo era da anni al centro delle attenzione dell'Organizzazione mondiale della sanità, precisamente dal 2013, quando il Sistema sanitario britannico decise di riconoscerlo ufficialmente come patologia. Nel Regno Unito infatti si conta il maggior numero di casi coinvolti dal disturbo, quasi 1,2 milioni...

Vieni a scoprire i nostri profili social!

PrimepaGine - L'informazione vola ©2018 - Privacy Policy