Per il secondo anno consecutivo il Portogallo ha conquistato i World Travel Awards – noti come gli Oscar del turismo -, aggiudicandosi 17 dei premi, tra cui il titolo di miglior destinazione al mondo.

Grazie ai voti dei 20.000 professionisti che fanno parte della World Travel Association (WTA), il Portogallo ha sconfitto ancora una volta una dozzina di paesi – tra cui Sudafrica, Brasile e Spagna – che hanno gareggiato per il titolo di miglior destinazione al mondo. Lisbona è stata anche particolarmente onorata in questa 25° edizione, dichiarata come miglior città e miglior destinazione per un city break a livello mondiale.

Portogallo
Tram per le vie di Lisbona

Da parte sua, l’arcipelago di Madeira ha vinto ancora una volta il premio come miglior destinazione insulare, sconfiggendo concorrenti come le Isole Canarie, le Baleari e le Maldive e i parchi nazionali di Sintra.

Gli alberghi non sono stati esclusi da questi premi: il Corinthia Lisboa ha ricevuto il titolo di Best Urban Hotel, mentre l’Olissippo Lapa Palace è stato il miglior hotel classico. Il Madeirense Vine, con le sue impressionanti vedute su Funchal, è stato scelto come Best Design Hotel, mentre il ristorante di Vila Joya ad Albufeira è stato riconosciuto come il migliore nella categoria Fine Dining. Il premio per il miglior hotel di lusso è stato per il Conrad Algarve, che si distingue per il suo spettacolare campo da golf e la vicinanza alle meravigliose spiagge della zona.

Con le conquiste di questa edizione dei World Travel Awards, il Portogallo si consolida come potenza nel settore. Negli ultimi anni il turismo è stato la chiave per la ripresa economica del paese. Leader politici come il primo ministro, António Costa, e il sindaco della capitale portoghese, Fernando Medina, riconoscono che il turismo è diventato un pilastro dell’economia locale e nazionale e hanno dimostrato la loro volontà di fare di tutto per valorizzarlo con la costruzione di nuove infrastrutture come il porto crocieristico di Lisbona inaugurato di recente. Attualmente sono in corso studi per determinare se sia possibile costruire un secondo aeroporto commerciale nella capitale per accogliere più visitatori stranieri.

Il Portogallo torna a proclamarsi come migliore destinazione turistica
La torre di Belén, antica fortezza di Lisbona

Nonostante l’entusiasmo dei politici, il boom del turismo nelle terre portoghesi non è stato celebrato da tutti. In città come Lisbona e Porto, dove i prezzi degli immobili sono saliti alle stelle a causa dell’espansione incontrollata degli alloggi turistici, il malcontento popolare è significativo, e in quartieri storici come Alfama (il più antico quartiere di Lisbona) e Riberia (il quartiere più caratteristico di Porto) la turismofobia è reale.

Sebbene il turismo sia stato fondamentale nella creazione di nuovi posti di lavoro in Portogallo – dove il tasso di disoccupazione è sceso a un invidiabile 6,6% -, gli economisti sottolineano che il settore turistico abbia generato delle conseguenze negative, per esempio la maggior parte delle posizioni create in quest’area sono di bassa qualità, con salari che in molti casi sono inferiori al minimo professionale. C’è un costante dibattito su come razionalizzare un settore che ha sicuramente aiutato molti portoghesi, ma la cui crescita potrebbe portare a conseguenze inattese per la popolazione generale nel lungo termine.

Clicca qui per scoprire la regione portoghese di Alentejo.

Manuel Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here