Era già una delle città più belle del mondo, grazie a una miriade di attrazioni. Ora ad arricchire ulteriormente il panorama architettonico e artistico di New York è The Vessel, struttura originale e soprattutto dal cuore italiano.

Lo scorso 15 marzo a New York è stato inaugurato The Vessel, struttura che sin dalla sua concezione è accompagnata dal paragone con la Tour Eiffel di Parigi. L’apertura al pubblico è avvenuta all’interno del nuovo complesso residenziale e commerciale di Hudson Yards, situato nell’estremo versante a Ovest della Grande Mela. Rispetto all’originale (alta 300 metri) non può competere certo in dimensioni, raggiungendo i 46 metri. Colpisce tuttavia la sua struttura che ricorda un nido d’ape e si compone di 154 rampe di scale. Queste sembrano incastrarsi tra loro con 2.500 gradini. È stato chiamato The Vessel proprio perché l’intersecazione delle scalinate ricorda anche un gruppo di vasi sanguigni.

Vessel

The Vessel è fatto di acciaio in bronzo e cemento ed è costato circa 150 milioni di dollari. La sua lavorazione è stata tuttavia effettuata in Italia e precisamente a Monfalcone (Gorizia). Motivo per cui quella che oggi è chiamata anche “scalinata di New York” di fatto si può dire made in Italy.

Ti potrebbe interessare anche: Ecco Flaine, il resort fra le nevi nato dal genio del Bauhaus

La struttura sorge al centro di Hudson Yards Plaza, la porta d’ingresso verso il gigantesco centro commerciale di quella che si può considerare una mini-città all’ombra del fiume Hudson e confinante con l’Highline. “Hudson Yards – ha detto Anderson Cooper, anchor della Cnn durante la cerimonia di apertura – è un monumento al potenziale illimitato di New York”. Una mini-città da 25 miliardi di dollari che ha ridisegnato lo skyline della Grande Mela tra la decima e la dodicesima strada e dalla 30ma alla 34ma strada e che ha cominciato a prendere vita agli inizi del 2000.

Vessel

Il cantiere è sorto dalle ceneri di un progetto per un nuovo stadio messo in cantina per i costi elevati. Al suo posto ci sono ora grattacieli commerciali, residenziali, un hotel Equinox, un centro artistico polifunzionale, oltre cento negozi principalmente di lusso, tra cui Neiman Marcus, all’interno del complesso “The Shops” e innumerevoli punti ristorazione. Al piano terra c’è una sorta di Eataly spagnola chiamata Mercado Little Spain. Diverse aziende nazionali e multinazionali trasferiranno qui il loro quartier generale, tra queste Cnn, WarnerMedia, Wells Fargo. Hudson Yards è il più ambizioso progetto di sviluppo della città dopo il World Trade Center, sarà completato entro il 2024 e avrà anche l’osservatorio all’aperto più alto dell’emisfero occidentale, situato al centesimo piano di un grattacielo. Un progetto faraonico per una città che si pone ancora una volta in testa al progresso.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here